Marcatori

Marcatori di Laboratorio

Il significato dei principali marcatori di laboratorio:

Potere ossidante

  • Metaboliti reattivi dell’ossigeno (d-ROMS test): misura la capacità ossidante del plasma intesa come contenuto totale in radicali liberi dell’ossigeno (ROS); è un significativo indicatore dello stato ossidante dell’organismo.
  • Omocisteina (Hcy): aminoacido solforato, ha effetti pro-ossidanti in quanto favorisce la produzione di anione superossido.

Barriera antiossidante

  • Superossido dismutasi (SOD): enzima che protegge la cellula dall’anione superossido in quanto ne catalizza la neutralizzazione.
  • Potenziale Biologico Antiossidante (BAP test): determina la concentrazione plasmatica globale delle sostanze antiossidanti; è un significativo indicatore della capacità di difesa antiossidante dell’organismo.
  • Glutatione (GSH): protegge l’integrità strutturale della cellula contrastando l’ossidazione dei lipidi di membrana.
  • Vitamina A (retinolo): protettiva, è essenziale per la vista, il differenziamento dei tessuti, la spermatogenesi, il mantenimento e lo sviluppo della placenta: assieme al licopene ed ai precursori β-carotene e carotenoidi ha importanti effetti antiossidanti.
  • Vitamina E (tocoferolo): delle membrane, è importante per la motilità degli spermatozoi e lo sviluppo muscolare: ha effetto antiossidante su acidi grassi insaturi, lipidi di membrana, vitamina A e caroteni.
  • Vitamina C (acido ascorbico): antiossidante, è necessaria per l’attivazione di numerosi enzimi, la produzione e il mantenimento del collagene, la biosintesi della carnitina e la sintesi degli acidi biliari.

Perossidazione LIPIDI

  • 4-Idrossi-nonenale (4HNE): è un’aldeide. Sono marcatori di laboratorio specifici di perossidazione lipidica avanzata che consegue all’azione dei ROS sugli acidi grassi e sui lipidi di membrana.

Perossidazione PROTEINE

  • 3-Nitrotirosina (3NT): è il prodotto della nitrazione dell’aminoacido tirosina ad opera delle specie reattive dell’azoto (RNS), analoghe ai ROS, come perossinitrito e diossido di azoto. E’ un efficace indicatore di attacco ossidativo sulle proteine.

Perossidazione DNA

  • 8-idrossi-deossi-guanosina (8OHdG): sono marcatori di laboratorio sensibili di danno ossidativo sul DNA, è ideale per la valutazione del grado di Stress Ossidativo sistemico.

Danno mitocondriale

  • Coenzima Q10: alle reazioni di ossido-riduzione mitocondriali grazie alla sua capacità di trasferire elettroni e di agire come antiossidante. Tende a diminuire con l’invecchiamento ed è un importante indicatore di funzionalità dei mitocondri.